Benvenuti nel sito ufficiale del Santuario della Madonna del Tindari

 

bullet

ll Nuovo  Santuario  

bullet

Il Vecchio Santuario

bullet

Preghiere alla Madonna del Tindari

bullet

Il Santo Rosario

bullet

Restauro della statua 

bullet

 Il Periodico "La   Madonna  del Tindari"

bullet

Le Sorelle  Speranzine 
bullet

L'attività delle Speranzine e le opere del Santuario

bullet

Bar del Pellegrino 

bullet

Per inviare Offerte al Santuario 

bullet

La Casa della Vita

bullet

La storia

bullet

La leggenda 

bullet

L'Organo           

bullet

L'antica Tyndaris

bullet

Norme per la celebrazione dei matrimoni

bullet

Indulgenze da lucrare al Santuario
bullet

indulgenza plenaria perpetua

 

spartito Evviva del Tindari

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E-mail: sorellesperanzine@santuariotindari.it

Telefono 0941/369016 

 

Accanto al Santuario materiale, Mons. GIUSEPPE PULLANO ha “edificato” un santuario di anime che, rivivendo in certo qual modo il mistero di Nazareth, potessero rendere attuale la presenza di Maria nel mondo d'oggi ed essere disponibili a tutta quella serie di opere che già il suo cuore sognava.

Così il 2 febbraio 1968 diede inizio alla Comunità delle Sorelle Speranzine della Madonna del Tindari.

Ogni Speranzina si “propone di imitare Gesù nella figura del Redentore dell’umanità e Maria sua Madre, Ancella del Signore”, ha in Maria il modello di risposta al volere di Dio, di adesione al suo progetto salvifico; Maria diventa il prototipo della Speranza che in Lei si fa certezza e implorazione peri suoi figli, confidente abbandono all’amore infinito del Padre e ardente invocazione per affrettare l’Ora  dei disegni di Dio.  

L'attività dell'Istituto, oltre al Santuario ed alle sue Opere, è destinata ad estendersi alle varie forme di apostolato mariano in genere, alla promozione delle vocazioni sacerdotali e religiose, alla collaborazione nel ministero pastorale in seno alle diocesi e alle parrocchie e all'apostolato in terra di missione.

“La spiritualità delle Speranzine della Madonna del Tindari è basata principalmente sui principi della spiritualità mariana, che le aiutano a raggiungere il fine della Congregazione e ad uniformare la loro vita alla natura della medesima. In particolare si propongono di imitare Gesù nella figura del Redentore dell’umanità e Maria sua Madre ancella del Signore”. (Costituzioni art. 7)

Le Speranzine vogliono:

bullet
     Far conoscere sempre più la Madonna come speranza certa di salvezza anche per gli uomini del nostri tempi e infondere negli animi di tutti confidenza filiale e fiducia sconfinata nel Cuore Immacolato di Maria.
bullet
     Costituire un centro di preghiera per strappare alla Regina del Cielo le grazie chieste dai suoi innumerevoli devoti.
bullet
Provvedere al culto e all’onore della Beata Vergine del Tindari nel suo Santuario: servizio liturgico, organizzazione di pellegrinaggi, convegni mariani, esercizi spirituali, missioni mariane…
bullet
     Provvedere alle opere del Santuario: Ufficio di segreteria, Casa dei Convegni, Opere di assistenza e beneficenza.
bullet
     Offrire valida collaborazione all’Opera Diocesana delle Vocazioni Ecclesiastiche.  
bullet
     Prestare la loro collaborazione alle attività parrocchiali nelle forme più adatte al nostro tempo e volute dalla Gerarchia.
bullet 
  Andare in tutte le nazioni della terra per annunciare e testimoniare la Buona Novella, il Vangelo della salvezza e della rigenerazione trasfiguratrice di ogni cosa in Cristo.

La Speranzina deve essere:

v     Soprannaturale ed umana insieme.

v     Sempre ed in tutto desiderosa di Dio e delle cose eterne,

v     Tutta del Signore, della Madonna e fiduciosa nel loro aiuto.

v     Piena di carità e giusta insieme.

v     Umile, raccolta, modesta.

v     Esigente per sé, comprensiva per gli altri.

v     Attenta in ogni cosa, premurosa del bene dei fratelli, ma senza attacchi.

v     Dolce nei modi, ma non sdolcinata.

v     Ordinata, ma non ricercata.

v     Generosa e coraggiosa, ma sempre docile all’obbedienza.

v     Colta, ma non ambiziosa.

v     Gioiosa, ma non chiassosa.

v     Di poche parole, ma di molti fatti.

                                                        Mons. Giuseppe Pullano - Fondatore

Alle Speranzine  sono affidate:

 

bullet

     La Casa del Pellegrino

Per venire incontro alle necessità di tanti pellegrini che in numero sempre crescente vengono a Tindari, sono stati costruiti diversi saloni, che costituiscono un punto di riferimento, un centro di ospitalità, un posto di ristoro per tanta gente che, arrivata a Tindari, non avrebbe dove sostare per qualche ora.

  Per poter rendere un servizio di accoglienza più ordinato è opportuno che i gruppi che vogliono usufruire del salone per consumare la colazione a sacco, si mettano in contatto con le Sorelle Speranzine indicando il giorno, l'ora e il numero dei componenti, telefonando al numero sopra indicato.

 

bullet

   La Segreteria del Santuario 

Accanto al Santuario si trova la SEGRETERIA, un luogo adatto ad attendere al collegamento con i numerosi devoti, specie tramite la corrispondenza, la divulgazione del periodico "La Madonna del Tindari", la cura dell'Ufficio Abbonamenti e la diffusione di altra buona stampa.

 

bullet

L’animazione Liturgica del Santuario

bullet

   Le Sorelle Speranzine curano con impegno l'attività cultuale-pastorale-liturgica del Santuario.

 

bullet

L’ animazione della pastorale e delle varie attività Parrocchiali

 

Sei giovane, non sai ancora quale strada seguire per il tuo avvenire,

vuoi fare una esperienza di vita comunitaria???

VIENI

a Tindari c'è posto anche per te!!!

Telefona o scrivi al nostro indirizzo:

SORELLE SPERANZINE DELLA MADONNA DEL TINDARI
Via Mons. Pullano

98060 TINDARI (ME) Tel. 0941/369016

sorellesperanzine@santuariotindari.it